LO YOGURT NELLA CORRETTA ALIMENTAZIONE

Gli alimenti possono essere suddivisi in 7 gruppi caratterizzati dalla presenza di diversi principi nutritivi. Per una alimentazione equilibrata è importante che ogni giorno sia presente un alimento di ciascun gruppo. La seguente tabella riassume i principali alimenti che danno vita ai sette gruppi:

LA DIVISIONE IN GRUPPI DEGLI ALIMENTI
Gruppi Alimenti Apporti
1 Carni, Pesci e Uova Proteine di qualità, Ferro e Vitamine Gruppo B
2 Latte e Derivati (Yogurt) Calcio, Proteine di qualità e Vitamine Gruppo B
3 Cereali e Tuberi Carboidrati, Proteine di scarsa qualità e Vitamine Gruppo B
4 Legumi Proteine di media qualità, Ferro e Vitamine Gruppo B
5 Grassi da condimento Grassi e Acido Linoleico
6 Ortaggi e Frutta
(fonti di Vitamina A)
Pro-vitamina A, Vitamine, Minerali e Fibre
7 Ortaggi e Frutta
(fonti di Vitamina C)
Vitamina C, Vitamine, Minerali e Fibre

Vi sono tre regole da applicare giornalmente al fine di ottenere una corretta alimentazione del nostro organismo:

  • PROPORZIONE: Quantità relativa di alimenti da scegliere tra i principali gruppi alimentari.

  • MODERAZIONE: Nel consumo di grassi, oli e zuccheri.

  • VARIETA': Importanza di consumare giornalmente cibi scelti da ognuno dei 7 gruppi alimentari.


La piramide alimentare

Un'altra rappresentazione più schematica della classificazione degli alimenti può essere quella a 'piramide', alla cui base sono raffigurati prodotti derivati da cereali (pane, pasta e riso); frutta, verdura e legumi sono sul livello successivo; carne, pesce, latte e derivati si trovano sul terzo livello; zuccheri, oli e grassi si attestano sull'apice dell'immaginaria struttura. In questa rappresentazione gli alimenti che stanno sul livello più alto devono usarsi con più moderazione rispetto a quelli che si trovano alla base.

LA PIRAMIDE ALIMENTARE
Livelli Alimenti
Apice Zuccheri ,Oli e Grassi
Secondo livello Carne, Pesce e Latte (Yogurt)
Primo livello Frutta, Verdura e Legumi
Base Pane, Pasta e Riso


Come si può notare dalle due precedenti tabelle lo Yogurt (quale derivato del latte) occupa un posto importante nella catena alimentare ed è praticamente insostituibile, se non dal latte medesimo, per sopperire all'apporto giornaliero di calcio indispensabile al nostro organismo. L'alto e qualificato valore proteico dello Yogurt suggerisce di non esagerare nelle quantità di assunzione giornaliera del prodotto. Rispetto al latte lo Yogurt presenta poi una maggiore digeribilità e una frequenza agli allergeni alimentari drasticamente ridotta. E' bene ricordare alcune semplici regole alle quali attenersi per una corretta alimentazione coadiuvata dall'assunzione di Yogurt:

  • Non introdurre frutta fresca nello Yogurt per periodi superiori ad una mezzora. Se si vuole confezionare 'Yogurt alla frutta' cuocere la medesima prima della sua introduzione nello Yogurt.

  • Suddividere gli alimenti nell'arco della giornata. Dopo pasti sostanziosi evitare di consumare Yogurt. La consumazione di questo alimento è ottimale come colazione, merenda o piccolo spuntino.

  • Nella dieta giornaliera devono essere sempre presenti pane, pasta o riso per coprire le necessità degli zuccheri complessi. Lo Yogurt, in ogni caso, non può assolutamente sopperire agli alimenti citati.

  • Consumare lo Yogurt, anche se è estremamente digeribile, tenendo conto delle 3 regole fondamentali dell'alimentazione: Proporzione, Moderazione e Varietà.

  • Tenere ben presente che non esistono 'pillole miracolose' per dimagrire e non è neppure possibile ridurre drasticamente ed in modo repentino l'assunzione di cibi, magari sostituendoli con un'abbondante quantità di Yogurt.

  • Rammentare che ogni schema dietetico deve essere individuale e personalizzato. Solo un medico specialista è in grado di consigliare il regime alimentare più corretto per un determinato individuo.


Il fabbisogno nutrizionale

L'alimentazione è la base del mantenimento delle migliori condizioni fisiche e psichiche del corpo umano. Essa deve essere effettuata in modo corretto. Le sostanze alimentari devono soddisfare i seguenti fabbisogni del nostro organismo:

  • Fabbisogno idrico: sono necessari 1,5-2 litri al giorno di acqua consumata sia direttamente come bevanda che attraverso gli alimenti. E' importante mantenere un equilibrio idrico tra l'acqua introdotta e quella eliminata dal corpo.

  • Fabbisogno energetico di base: per compiere ogni funzione organica il corpo umano necessita di energia che viene fornita dai glucidi, dai lipidi ed in maniera minore dalle proteine. Il fabbisogno energetico di base viene anche definito come metabolismo basale (M.B.); esso è determinato da alcuni parametri quali la massa corporea, il sesso, l'età, il clima, il regime alimentare, la razza ed eventuali eventi contingenti (gravidanza, allattamento, presenza di particolari ormoni, ecc.). M.B. esprime il valore del fabbisogno calorico di un individuo a riposo, oppure a digiuno da 12 ore.

  • Fabbisogno energetico di attività: è determinato sostanzialmente dal lavoro che devono effettuare i muscoli volontari e quindi dall'attività fisica che l'individuo svolge.

  • Fabbisogno plastico: è costituito dalle proteine e da alcuni lipidi fondamentali nel rinnovamento dei tessuti e delle cellule del corpo umano. Esso è molto elevato nel periodo dello sviluppo e diminuisce via via in età adulta.

  • Fabbisogno bioregolatore: è soddisfatto dai sali minerali e dalle vitamine che presiedono a tutti i processi metabolici e di sintesi del nostro corpo.

La dieta, ovvero il modo corretto di alimentarsi di un determinato individuo, per essere equilibrata deve soddisfare tutti i parametri precedentemente elencati e deve quindi obbligatoriamente essere determinata da un medico specialista del settore.



'Si sbaglia quando si crede che solo le passioni violente come l'ambizione e l'amore possono trionfare sulle altre. La pigrizia, per languida che sia, non di rado le domina.'
(La Rochefoucauld, Massime)

Yogurt Forever ©1996
Versione 4.1
Giugno 2015
FRWEB ©2000